giovedì 1 maggio 2014

"Noi siamo infinito" - Film di Stephen Chbosky

Buonasera lettori! Se avete letto o pensate di leggervi "Noi siamo infinito" (qui la recensione) siete nel post adatto. Infatti oggi vi volevo parlare del film che ho visto 2 giorni fà in Streaming dato che almeno per la prima volta voglio essere sicura della qualità del film e poi al massimo comprare il CD. Se volete il link dello streaming contattatemi per email (che trovate qua). Allora, si parte con la recensione!

Locandina "Noi siamo infinito"


Voto: 8
Fedeltà al libro: 9
Voto agli attori: Emma Watson, 8, Logan Lerman, 9, Ezra Miller, 8.
Schedatura del libro:

Noi siamo infinito

Regia: Stephen Chbosky

Data uscita: 14/02/2013

Cast: Emma Watson - Nina Dobrev - Paul Rudd - Logan Lerman - Mae Whitman - Ezra Miller - Melanie Lynskey - Kate Walsh - Johnny Simmons - Dylan McDermott - Nicholas Braun - Reece Thompson - Zane Holtz - Julia Garner - Erin Wilhelmi

Trama:
È il 1991 e Charlie (Logan Lerman) è un ragazzo molto intelligente, ma allo stesso tempo timido e insicuro, che osserva il mondo intorno a sé tenendosi in disparte. Un giorno due carismatici ragazzi dell'ultimo anno, la bella Sam (Emma Watson) e il suo impavido fratellastro Patrick (Ezra Miller), lo prendono sotto la loro ala protettrice accompagnandolo verso nuove amicizie, il primo amore, il primo bacio, le prime feste, le rappresentazioni del Rocky Horror Picture Show e la ricerca della colonna sonora perfetta della loro vita. Allo stesso tempo, il suo professore di inglese, il sig. Anderson (Paul Rudd) lo introduce al mondo della letteratura, facendo nascere in lui il sogno di diventare scrittore. Tuttavia, nonostante la felicità raggiunta, il dolore del suo passato, segnato dal recente suicidio del migliore amico Michael e dall'accidentale morte di una sua cara zia, tormenta ancora Charlie. Quando i suoi amici più grandi si preparano a lasciare il liceo per il college, l'equilibrio precario del ragazzo inizia a sgretolarsi, fino a palesare una dolorosa verità.

Che dire! Un film con Emma Watson e Logan Lerman assieme è assolutamente da vedere! Come ad esempio "Noah" di cui vi farò l'anteprima ;) A parer mio è molto fedele al libro (infatti il regista è pure l'autore del libro) ma in un certo senso appare "personalizzato"dallo stesso Chbosky. Mi è piaciuto abbastanza anche se, è sempre una delusione vedere il film dopo aver letto il libro; è l'effetto collaterale del leggere... :) Comunque è un film che consiglio a tutti, veramente emozionante e con delle colonne sonore "vecchio stile" molto belle (non riesco a staccarmi da "Asleep" degli Smith). 





A presto (e buona visione),

-Katniss


mercoledì 30 aprile 2014

Recensione: "Cercando Alaska" di John Green

Buongiorno lettori! Vi volevo parlare di un libro che ho letto lo scorso mese, a Marzo. Parlo di "Cercando Alaska" di John Green, il mio scrittore preferito. Infatti ho letto tutti i suoi libri tranne "Città di Carta" che penso di prendermi a breve. Oltre questo ha fatto "Colpa delle Stelle" (qui) che è diventato il mio libro preferito, appunto, Città di Carta e Will ti presento Will. Quest'ultimo l'ha scritto con un'altro e infatti lascia molto a desiderare... vi farò una recensione! Allora, tornando a noi, vi lascio con la recensione di "Cercando Alaska":

Copertina "Cercando Alaska" di John Green
Costo: 13€ in copertina flessibile (acquistato a 10€ in formato e-Book)
Voto: 9,5
Trama:
"Miles Halter, solitario collezionista di Ultime Parole Famose, lascia la tranquilla vita di casa per cercare il suo Grande Forse a Culliver Creek, prestigiosa scuola dell'Alabama. È qui che conosce Alaska Young: brillante, svitata, imprevedibile e molto sexy. Per Miles sarà un enigma, un pensiero fisso, una magnifica ossessione... "

Cosa ne penso? Libro bellissimo! Consigliano di leggerlo dai 13/14 in su perchè in alcune scene si parla di sesso, ma veramente poche... comunque, una cosa che mi ha deluso (un po' come in tutti i libri) è stata la descrizione del libro. Infatti io ho trovato una trama che appare in molti blog e siti dove ti dice praticamente il finale! Non capisco questa cosa... io non vi dirò nulla, ma una trama non dovrebbe spoilerare già il finale no? Io vi ho dato una trama di quelle senza spoiler, tranquilli. Oltre questo non ho nulla da rimproverare a John Green perchè scrive bene e la trama è molto bella e anche se può sembrare un po' la solita trametta che si inventa uno che non sà che fare nulla in realtà è tutto il contrario! Io l'ho preso a scatola chiusa conoscendo John Green e ho fatto veramente bene! Ottimo acquisto, ve lo consiglio e spero lo leggiate.

A presto,

-Katniss

martedì 29 aprile 2014

Recensione: "Noi siamo infinito" di Stephen Chbosky

Salve a tutti! Mi scuso tanto per essere stata assente in quest'ultimo mese, ma sapete... c'erano le vacanze di Pasqua! Come avete passato voi le feste?? Io bene e male... tante uova! :3 Mi sa tanto che mi toccherà fare una dieta :D Ma oggi sono qui per farvi la recensione di un libro che ho iniziato avant'ieri e finito ieri... insomma in qualche ora me lo sono divorato! Sto parlando di "Noi siamo infinito", il capolavoro di Stephen Chbosky. Questo libro è unico nel suo genere, o almeno io la penso così. Perchè non è ansioso, non è triste, ne ottimista o cose del genere... questo libro è INFINITO! Perchè ti fà provare mille emozioni (positive) sempre... Io l'ho preso a scatola chiusa, assolutamente, perchè ne avevo sentito parlare come di un libro molto bello e senza neanche sapere la trama l'ho preso! Per mia fortuna appena sono arrivata alla Feltrinelli ho trovato l'ultima copia (messa bene perchè impacchettata) e indovinate un po' come? In edizione limitata! Infatti nella copertina c'è scritto "Limited Edition" e insieme al libro ti danno un quaderno personalizzato, 16 adesivi e 4 cartoline con le frasi più belle del libro. E ora vi lascio alla recensione:

Mia copia personale in Edizione limitata di "Noi siamo infinito"


Costo: 19,90€ in Edizione Limitata
Voto: 9
Trama:
"Agosto 1991; Charlie ha appena iniziato il suo primo anno di liceo e sta scrivendo a un anonimo "amico" del quale ha sentito parlare a scuola, che ha ritenuto essere la persona giusta a cui scrivere, basandosi sul fatto che si dice che lui (o lei), pur avendone la possibilità, non è andato a letto con nessuno ad una festa. Charlie afferma di non volere che l'amico anonimo cerchi di scoprire chi è o tenti di trovarlo. Il fratello di Charlie frequenta la Pennsylvania State University con una borsa di studio per il football, mentre sua sorella è all'ultimo anno del liceo. Il migliore e unico amico di Charlie, Michael, si è suicidato prima dell'inizio del romanzo, lasciando Charlie ad affrontare la scuola superiore da solo. Charlie fa spesso riferimento alla defunta zia Helen, al fatto che lei fosse la persona che preferiva al mondo e che con lei fosse successo qualcosa di brutto, il che impedisce a Charlie di parlare di lei. Ben presto, il ragazzo conosce Sam, una bella ragazza dell'ultimo anno per la quale prende una cotta, e il suo fratellastro omosessuale Patrick, uno studente carismatico che è amichevole con Charlie. Quando rivela i suoi sentimenti e parla della sua confusione sessuale a Patrick e Sam, questi non si arrabbiano con lui, ma gli consigliano come gestire i suoi sentimenti in privato. Patrick e Sam continuano a dargli consigli, mentre lo presentano a molte persone, a musicisti e lo introducono all'uso di droghe. Nel frattempo, il suo insegnante di inglese, Bill, lo fa avvicinare ai libri e lo incoraggia a scrivere saggi ai quali darà un voto, anche se non influiranno sul corso di inglese."

Questo libro ha molti lati positivi, tra cui quello di trasmettere forti emozioni. Infatti lo scrittore è molto bravo e oltre ad esserlo nella scrittura è bravo pure a fare il regista! Infatti lo stesso scrittore è il regista del film "Noi siamo infinito" che ha incassato un sacco di soldi in tutti i Paesi. 
AGGIORNAMENTO: Trovate qui la recensione del film!
Io non l'ho ancora visto perchè mi volevo prima leggere il libro, ma appena avrò modo di vederlo vi farò la recensione. Io ho dato un 9 a questo libro perchè un 10 forse non se lo meriterebbe, a parer mio, perchè come insegnamenti mi stanno più a cuore altri libri (vedi Colpa delle stelle di John Green). Comunque è un libro che consiglio a tutti, sopratutto ai ragazzi fra i 13 e 19 (insomma, i teenagers ;)) Che dire... spero di avervi convinti a comprarlo! 
A presto,

-Katniss

venerdì 4 aprile 2014

Recensione: "Per dieci minuti" di Chiara Gamberale

Salve ragazzi!Dopo la pseudo-recensione di questo libro (qui), vi faccio la recensione completa! Vi consiglio tanto questo libro, leggetelo nel tempo libero, prendetevi 10 minuti e fate qualcosa di nuovo!
Ecco qua:

Copertina "Per dieci minuti" di Chiara Gamberale
Costo: 10€ in versione eBook e 16€ in versione cartacea
Voto: 8,5
Trama:
"Dieci minuti al giorno. Tutti i giorni. Per un mese. Dieci minuti per fare una cosa nuova, mai fatta prima. Dieci minuti fuori dai soliti schemi. Per smettere di avere paura. E tornare a vivere. Tutto quello con cui Chiara era abituata a identificare la sua vita non esiste più. Perché, a volte, capita. Capita che il tuo compagno di sempre ti abbandoni. Che tu debba lasciare la casa in cui sei cresciuto. Che il tuo lavoro venga affidato a un altro. Che cosa si fa, allora? Rudolf Steiner non ha dubbi: si gioca. Chiara non ha niente da perdere, e ci prova. Per un mese intero, ogni giorno, per almeno dieci minuti, decide di fare una cosa nuova, mai fatta prima. Lei che è incapace anche solo di avvicinarsi ai fornelli, cucina dei pancake, cammina di spalle per la città, balla l'hip-hop, ascolta i problemi di sua madre, consegna il cellulare a uno sconosciuto. Di dieci minuti in dieci minuti, arriva così ad accogliere realtà che non avrebbe mai immaginato e che la porteranno a scelte sorprendenti. Da cui ricominciare. Con la profonda originalità che la contraddistingue, Chiara Gamberale racconta quanto il cambiamento sia spaventoso, ma necessario. E dimostra come, un minuto per volta, sia possibile tornare a vivere."

Allora, ora che l'ho finito posso ben affermare quello che ho detto nella pre-recensione, ovvero che è un libro molto carino e raccontato in modo simpatico. Mi ha dato proprio l'ispirazione di scrivere un piccolo racconto sulla città di Egoland, descritta dalla protagonista. Mi è piaciuto tanto, è pieno di vita! Stavo facendo un collage delle mie frasi preferite sul Kindle, forse ve lo posterò :) Comunque, penso di fare anche io come Chiara, sarebbe veramente divertente :D

Spero lo leggerete,

-Katniss

Recensione Film "Divergent" - di Neil Burger

Salve lettori! Ieri, come molti sapranno grazie all' anteprima e al countdown che ho fatto, è uscito "Divergent" nelle sale italiane. Ovviamente come vi avevo scritto ho seguito l'idea di vestirmi da Intrepida, per cui ero tutta vestita di nero e mi sono fatta pure i tre corvi di Tris nella clavicola destra ;) Questa è la foto:

Completo:
- camicia nera a maniche corte aperta
- canottiera nera che fà vedere l'ombelico
-panta neri aderenti con tasche (sembravano quelli di Shailene!)
- All stars nere
Allora, inutile dirvi che ero troppo sovraeccitata per l'uscita del film e poi per come mi ero vestita e pure per i corvi fatti con la matita nera (non so' se nella foto son abbastanza visibili). Sono andata con una mia amica e nel The Space dove siamo andate lo stavano dando in quattro sale contemporaneamente per cui ci siamo ritrovate in una situazione abbastanza fantozziana:
*stiamo per girare l'angolo*
La mia amica: Aspettati un sacco di gente!
Io: Già. Chissà quanta!
Lei: Dai che giriamo...
*Giriamo l'angolo*
Emh... c'era una coppietta, la pubblicità stava finendo e le porte erano chiuse. Mi sentivo una candela! In breve, come aver affittato la sala solo per noi quattro e io e Silvia, la mia amica, stavamo ridendo come pazze!

Chiudendo l'off-topic vi recensisco il film:

Locandina film in Italia
Voto attori: 8 
Fedeltà al libro: 5

Then, io mi aspettavo molto di più. Sono rimasta abbastanza delusa, un po' come per Allegiant (vedi recensione), ma penso ancora di più per questo. Intanto è tutto accellerato al massimo, e quando dico accellerato intendo che se non avessi letto il libro non avrei capito un fico secco. Ogni tanto parla Shailene, giusto per fare da tappabuchi (e allo scopo non ci siamo decisamente riusciti). Hanno eliminato la metà dei personaggi e cambiato decisamente la storia, non si sà come. A che scopo fare un film totalmente diverso? Ci sono un infinità di differenze, molte più che le uguaglianze. Gli attori recitano bene, ma è la storia qui che non va'. A qualcuno so' che è piaciuto, ma a me decisamente non convince. Troppo infedele e troppo veloce! Poi io ho avuto problemi ad accettare il fatto che "Beatrice" si legge "Beatris" e "Tobias" si legge "Tobaias" mentre io li leggevo semplicemente come erano scritti (anche perchè in Italia si leggono così). Quindi, è un film passabile ma è stata proprio una delusione in quanto a verità.

Voto complessivo: 7 (solo perchè mi spiace stroncare una saga così bella e, in fondo, gli attori son bravi)

Mi aspetto di più dai prossimi due, ho preso la rivista "Ciak" (sempre ieri) di questo mese e dicono che i prossimi saranno affidati ad un'altro regista! 

PS: Ieri (sì, ho fatto un sacco di cose) ho acquistato il DVD di Catching Fire a 14,39€ (no blu-ray) al posto che 15,99€ alla Carrefour perchè fortunatamente possiedo la carta fedeltà. Anche se lo sconto non è molto, meglio di niente no? Io intanto son troppo felice e vi farò la recensione dei contenuti speciali appena li vedrò!

Link alle recensioni dei libri di questa saga:
primo
secondo
terzo

A presto,

-Katniss


mercoledì 2 aprile 2014

-1 all'uscita di Divergent!

Salve lettori! Ho notato che si sono aggiunte due nuova follower, grazie di cuore :) Allora, volevo rendervi partecipi della mia voglia super-vogliosissima di andare a vedere Divergent al cinema! Io lo aspetto da quando ho preso la saga, ai primi di Gennaio ;) Adoro il mondo di Divergent (recensioni: primosecondoterzo) da come avrete capito, e non vedo l'ora! :D Vi ho già fatto l'anteprima del film (qui) e da quello che penso è cambiata solo una parte della mia opinione su Shailene, purtroppo non trovo film con lei in streaming e su dvd non ci sono in italiano (almeno qui a Cagliari) quindi non saprei dire, ma come personalità sembra simpatica anche perchè ha chiesto a Jennifer Lawrence (mia attrice preferita) consigli sulla carriera e quindi mi sembra una ragazza a posto, e Jenn le ha consigliato vari cose del tipo "Non fare film porno" e "sii sempre te stessa, è importante" oppure "non crederti al di sopra del mondo" ;) E voi andrete a vederlo? Spero tanto di sì, e avrei giusto un paio di idee (principalmente non mie) che vi volevo proporre:

- Vestirci tutti di una fazione, per esempio io da Intrepida perchè mi sento intrepida e mi piace il nero;
- Tatuarci (con le penne o un pennarello o qualcosa di non permanente) il simbolo della nostra fazione (o di più fazioni, se siete divergenti come Tris e Tobias);

Che ne dite?? Io le trovo idee fantastiche e le seguirò sicuramente! :D

Preso dalla pagina facebook "Divergent - Il film"


A domani (per i Divergenti),

- Katniss

martedì 1 aprile 2014

Nuovo arrivato: "Per dieci minuti" di Chiara Gamberale!

Ciao ragazzi! Allora, ho preso "Per dieci minuti" di Chiara Gamberale in versione eBook con lo sconto del 38% rispetto alla versione cartacea, volevo prendermelo, giusto per leggere un'altro romanzo italiano tipo "Tutta colpa della neve!(e anche un po' di New York)" di cui vi ho appena fatto la recensione (qui). Insomma, appena ho visto la trama sono impazzita, poi però pensavo la protagonista fosse una ragazza, invece (non che sia vecchia, eh) è una 36enne. Parla in prima persona al passato, nello stesso stile del libro che vi ho detto prima (titolo troppo lungo da ripetere :P), vi lascio con la trama e le informazioni principali, per il momento il voto è sospeso dato che sono ancora al 50%! (sarebbe comunque un 9--)


Costo: 10€ eBook, 13,60€ cartaceo (sconto Feltrinelli)
Trama:
"Dieci minuti al giorno. Tutti i giorni. Per un mese. Dieci minuti per fare una cosa nuova, mai fatta prima. Dieci minuti fuori dai soliti schemi. Per smettere di avere paura. E tornare a vivere. Tutto quello con cui Chiara era abituata a identificare la sua vita non esiste più. Perché, a volte, capita. Capita che il tuo compagno di sempre ti abbandoni. Che tu debba lasciare la casa in cui sei cresciuto. Che il tuo lavoro venga affidato a un altro. Che cosa si fa, allora? Rudolf Steiner non ha dubbi: si gioca. Chiara non ha niente da perdere, e ci prova. Per un mese intero, ogni giorno, per almeno dieci minuti, decide di fare una cosa nuova, mai fatta prima. Lei che è incapace anche solo di avvicinarsi ai fornelli, cucina dei pancake, cammina di spalle per la città, balla l'hip-hop, ascolta i problemi di sua madre, consegna il cellulare a uno sconosciuto. Di dieci minuti in dieci minuti, arriva così ad accogliere realtà che non avrebbe mai immaginato e che la porteranno a scelte sorprendenti. Da cui ricominciare. Con la profonda originalità che la contraddistingue, Chiara Gamberale racconta quanto il cambiamento sia spaventoso, ma necessario. E dimostra come, un minuto per volta, sia possibile tornare a vivere."

Appena la finirò vi farò la recensione! A presto,

-Katniss

Recensione: Tutta colpa della neve! (e anche un po' di New York) di Virginia Bramati

Ehilà lettori! Allora, oggi pensavo di recensirvi l'ultimo libro che ho letto, ovvero Tutta colpa della neve! (e anche un po' di New York) di Virginia Bramati. Molto carino, è appena uscito per cui se possedete qualche sconto per i nuovi arrivi in cartaceo (anche per carta fedeltà Feltrinelli, io ce l'ho), anche se poi in eBook è scontato del 64% e io ne ho approfittato. ;) Devo dire che è una commedia molto carina che vede protagonista una studentessa di 26 anni alle prese con uno stage, un po' matta e simpatica (tutti la chiamano Sassi). Molto carino, vi lascio la recensione:

Copertina "Tutta colpa della neve! (e anche un po' di New York) 

Costo: 11,90€ cartaceo (col 15% con la carta fedeltà Feltrinelli), 4,99€ con lo sconto per eBook
Voto: 8
Trama:
"Annalisa Molinari, "Sassi" per gli amici, ha 26 anni e da Verate, in Brianza, si è trasferita a Milano, dove condivide un appartamento con due amici e fa pratica per diventare avvocato.
Intelligente, ironica e sincera fino all'autolesionismo, spesso finisce per cacciarsi in situazioni imbarazzanti ai limiti dell'harakiri.
Sotto il suo fare un po' distratto, però, si nasconde una grande tenacia: quella che le ha permesso di essere scelta da uno dei più importanti studi legali di Milano. Ed è proprio tra quelle pareti ovattate che, il primo giorno di lavoro, Sassi riesce a fare una delle sue incredibili figuracce proprio di fronte a Max, figlio del fondatore, da poco rientrato dall'America per prendere il posto del padre.
Un giovane ricco, antipatico e... terribilmente affascinante.
Ma Sassi non può dedicare tutto il suo tempo alla delicata gestione dei rapporti nello studio, perché gli amici la reclamano (Eugenia, per esempio, con la sua "lista dei buoni partiti da testare"), perché nei weekend torna a Verate, dove gli affari di cuore di sua madre la tengono non poco impegnata, e, soprattutto, perché deve proteggere il suo segreto: una ferita nascosta nel passato per la quale intende ottenere giustizia.
Tutto pianificato a perfezione? Sì, certo, se non fosse per quei fiocchi di neve che iniziano a vorticare nel cielo cambiando il colore del mondo, mandando in tilt voli e programmi e mettendo una irresistibile voglia di felicità..."

Questa commedia è molto carina e la Mondadori l'ha definita una lettura "da compagnia" e nei commenti ho notato che qualche persona se l'è letto in una serata (Anche perchè è composta da 188 pagine) per il fatto che è proprio una lettura piacevole e scorrevole ;) Io ne consiglio a tutti la lettura quando si ha un attimo di tempo libero per rilassarsi :) La storia è scritta in prima persona da "Sassi" e non pensate ci sia solo la solita storia d'amore improbabile, ma alla fine si scoprirà tutta una lunga storia nell'infanzia di Annalisa. A presto,

-Katniss

lunedì 31 marzo 2014

"Rapture" Fallen Saga by Lauren Kate

Salve ragazzi! Allora, dopo una piccola pausa eccomi nuovamente qui per farvi l'ultima recensione della saga di Fallen! Sto parlando di "Rapture", ultimo capitolo della saga composta da 4 libri ed uno spin-off (primo,secondo,terzospin-off). Questo libro mi ha fatto un po' commuovere in certe parti, e poi alla fine son crollata anche se mi immaginavo dall'inizio una fine del genere (di solito le mie previsioni son giuste =D)... allora, molto carino, Luce pensa un po' meno alla storia d'amore e finalmente si concentra sul passato degli angeli e anche del pericolo che incombe per via di Lucifero! Ora vi lascio la recensione:

Copertina "Rapture"
Costo: 14€ circa per la copertina flessibile, circa 18€ per la rigida
Voto: 8,5
Trama:
"Luce e il suo grande amore, l'angelo caduto Daniel, sono a un passo dalla salvezza. O dall'abisso. Tutto dipende da Lucifero, che vuole cancellare la storia e riscriverla per avere il mondo in pugno. Un modo per impedirglielo ci sarebbe: occorre riunire tre reliquie che si trovano a Venezia, Vienna e Avignone. In questa strenua impresa Luce e Daniel non sono soli. Al loro fianco hanno gli amici di sempre, gli angeli Roland, Cam, Gabbe, Arianne, oltre ai Nephilim, nati dall'unione di un angelo e un mortale. C'è poi la sfida dell'amore, e in quella anche gli amici più cari non possono niente. Il sentimento assoluto che lega Luce e Daniel ha attraversato il tempo, ma è ancora avvolto in troppi misteri. E non si può amare fino in fondo senza conoscersi davvero."

Che dire senza fare spoiler? Non voglio rovinarvi nulla per cui mi conterrò: 
Tutti in gruppo cercano di organizzare un piano insieme, ma alla fine saranno costretti a dividersi, e infatti succederanno vari casini *pardon* che mi son piaciuti, ma ad un certo punto volevo veramente strozzare la Kate :( Comunque, oltre questo finalmente Luce al posto che stare sempre a pensare agli occhi di Daniel si concentra sui veri problemi e lei e lui si conoscono meglio. Fra l'altro a poco a poco Luce riprende a ricordare tutto delle sue vite e con Daniel ne parlano, esempio:
"Ti ricordi quando...*inizia una storia*..." e lei la finisce. Libro con molti colpi di scena, e alla fine mi è dispiaciuto sapere un paio di cosette sulla storia degli angeli... che peccato! :( Alla fine però è un buon libro, anche se ho notato che è leggermente "tetro". Spero che la recensione vi soddisfi, a presto! ;)

-Katniss


giovedì 27 marzo 2014

"Fallen in Love" Spin-off Fallen Saga by Lauren Kate

Salve lettori! Scusate se in questi giorni non ho potuto postare molto ma sono sommersa dai compiti! Allora, oggi volevo recensirvi Fallen in Love, di Lauren Kate. È lo spin off appartenente alla saga di Fallen (recensioni primo libro, secondo e terzo), è diviso in quattro punti di vista diversi ed è troppo carino! Vi lascio con la recensione:
Copertina "Fallen in Love"

Costo: 15€ circa in copertina rigida
Voto: 8,5
Trama:
"Quattro storie d’amore s’intrecciano nella notte più romantica dell’anno.
Viaggiando nel tempo e nello spazio, com’è abitudine degli angeli, Shelby e Miles si ritrovano in una cittadina medioevale inglese alla vigilia della Fiera di San Valentino: una rustica festa cortese che con danze e doni onora le ragioni del cuore. Ma come tutti sanno non sempre amore e felicità si danno la mano: l’umile cavaliere Roland si strugge d’amore per la nobile Rosaline; Arriane non sa darsi pace da quando la sua Tess è tornata per sempre tra le tenebre di Lucifero. E per Luce e Daniel, destinati a inseguirsi nei secoli, la sorpresa più bella sarebbe potersi liberare almeno per un giorno della maledizione che li perseguita."

Allora, le storie appartengono a: Shelby e Miles, i due Nephilim, Roland e un suo amore passato e... *rullo di tamburi*... Arriane ed una ragazza, Tess! Devo dire che mi è piaciuto molto il fatto che la Kate abbia voluto che Arrianne fosse lesbica (io l'avevo sospettato per il suo rapporto con Roland :3) anche se poi la storia non finisce nel migliore dei modi... ma NIENTE SPOILER! E poi, ovviamente, la storia di Luce e Daniel che avranno finalmente almeno un giorno senza maledizione... Penso che la storia più carina sia quella di Shelby e Miles ma i sacrifici di Roland e Arrianne mi hanno proprio colpito positivamente :) Detto questo, perchè non leggersi questo delizioso spin-off ambientato nei tempi del Medioevo nel giorno di S. Valentino? ;)

Alla prossima,

-Katniss

domenica 23 marzo 2014

"Allegiant" Divergent Saga by Veronica Roth

Buona domenica cari lettori! Mi scuso tanto per non aver potuto postare niente ieri, ma sono fuori casa e non ho la connessione ad internet, motivo per cui sono dal cellulare! :) Allora, ho finito Allegiant ieri sera... e chi l'ha letto potrà capire quello che provo io. Anche se per Tris lo spoiler mi era già arrivato ci sono rimasta di merda. Non vi dirò nulla (o almeno cercherò di contenermi) ma ci sono molte cose che non mi sono piaciute. (Vedi recensione che ho fatto mentre leggevo qui) Ora, non so' cosa ne penserete voi ma ecco la recensione:

Copertina "Allegiant"


Costo: 15€ (disponibile solo in copertina rigida)
Voto: 8 (giusto perchè non è una cagata e mi spiace dare di meno ad un libro di Veronica)
Trama:
" La società divisa in fazioni in cui una volta Tris Prior credeva è ora distrutta – spaccata dalla violenza e dalle lotte di potere e segnata dalle perdite e dai tradimenti. Quando le viene offerta la possibilità di esplorare il mondo al di là dei limiti che conosce Tris è pronta. Forse ora lei e Tobia al di là del muro saranno in grado di trovare una vita semplice insieme, libera da complicate bugie, fedeltà intrecciate e dolorose memorie. Ma la nuova realtà di Tris è ancora più allarmante di quella che si è lasciata alle spalle. Le vecchie scoperte perdono di senso. Nuove esplosive verità cambiano i cuori di coloro che ama. E ancora una volta Tris si torva a dover combattere per comprendere la complessità della natura umana – e di se stessa – mentre si confronta con scelte impossibili che riguardano il coraggio, la lealtà, il sacrificio e l’amore.”


Mmh... non saprei da dove cominciare...  Then, diciamo che penso di essere stata un po' troppo gasata prima dell'arrivo di Allegiant,  mi aspettavo molto di più. Intanto, come vi ho già detto nell'Anteprima (vedi qua) io non condivido l'idea di dividere i punti di vista. Certo, in certi punti è indispensabile perchè stanno molto tempo separati, ma questo è successo anche negli altri due (Divergent e Insurgent) e penso che molte persone non siano abituate a cambiare punto di vista ad ogni capitolo (o quasi). Poi sinceramente in certi punti mi stavo per addormentare, cosa mai successa nel resto della trilogia che invece mi ha preso veramente tanto! Comunque, il finale poi mi ha spiazzato: non capisco questo forever alone che non dà assolutamente nessuna speranza... dopo tutto quello che è successo mi aspettavo almeno un lieto fine. Invece no. In Hunger Games, per esempio, la Collins ha dato un lieto fine, anche se un po' veloce (vedi recensione di Mockingjay qui) mentre qui non è per niente così. Non si può dire neanche che abbia spiegato bene le cose, ma non so', forse sono io?! Se lo avete letto scrivetemelo qui sotto nei commenti, spero di non aver capito fino in fondo il senso io, non vorrei che la Roth veramente sia così! Forse mi sono dilungata un po' troppo... ma che dire?
A presto,

- Katniss

venerdì 21 marzo 2014

"Passion" Fallen Saga by Lauren Kate

Salve! Dato che stasera non penso di poter postare nulla, approfitto del dopo-pranzo per postarvi la recensione di "Passion", terzo libro della saga di Fallen che, vi ripeto, è formata da: Fallen (qui), Torment (qua), Passion e Rapture (qui) più uno spin-off, "Fallen in Love"(qui). Mentre negli altri mi sono potuta "censurare" sugli spoiler dei libri precedenti, qui non potrò, per cui se non volete rovinarvi i primi due libri non leggete!
Vi lascio alla recensione:

Copertina "Passion"
Costo: circa 14€ in copertina flessibile
Voto: 8--
Trama:
"Luce morirebbe per Daniel: lo ha già fatto decine di volte. Insieme hanno vissuto tante vite, in luoghi e tempi diversi, ma la fine è stata sempre la stessa: lei consumata dalle fiamme e lui con il cuore infranto. Forse però è possibile spezzare la maledizione che li perseguita. Per scoprirlo, Luce viaggia a ritroso nel tempo e ritrova le sue incarnazioni passate: in Inghilterra, in Cina, in Egitto... Daniel la insegue, e non è l’unico a farlo. Perché se Luce riscrivesse la storia, tutto potrebbe cambiare."

Finalmente una trama coerente al contenuto del libro! Allora, se fino ad ora non avete letto nè primo libr nè secondo e state ancora leggendo... bhè, aspettatevi degli SPOILER! Anyway, libro carino ma non mi ha preso molto; la Kate descrive il viaggio nel tempo che intraprende Lucinda dopo essere entrata negli annunziatori (le ombre che ha sempre visto Luce) per scoprire il suo passato. Ad ogni capitolo c'è un nuovo luogo, oppure il cambio di prospettiva (prima che insegue Daniel e poi Luce). Vi ricordate il prologo di Fallen? Se è no ve lo posto qui:

"PROLOGO:
IN PRINCIPIO
HELSTON, INGHILTERRA,
SETTEMBRE 1854
Verso mezzanotte, infine, gli occhi presero forma. Lo sguardo era felino, determinato e incerto allo stesso tempo... prometteva guai. Sì, erano proprio i suoi occhi. Si aprivano sotto la bella fronte aggraziata, a pochi centimetri dalla scura cascata dei capelli.
Tenne il foglio davanti a sé, per valutare i progressi. Era difficile lavorare senza di lei, ma non avrebbe mai potuto disegnarla in sua presenza. Da quando era arrivata da Londra - no, da quando l'aveva vista per la prima volta - aveva dovuto preoccuparsi di tenerla sempre a distanza.
La sentiva ogni giorno più vicina, e ogni giorno era più difficile del precedente. Ecco perché sarebbe partito il mattino dopo. Americhe, India... non lo sapeva e non gli importava. Dovunque fosse finito, sarebbe stato più facile che restare lì.
Si chinò di nuovo sul disegno. Corresse con il pollice la sbavatura del carboncino sulle labbra carnose, sospirando. Quel foglio inanimato, impostore crudele, era l'unico modo che aveva per portarla con sé.
Poi, raddrizzandosi sulla sedia di pelle della biblioteca, lo sentì. Quel lieve calore sulla nuca.
Lei.
La sua sola vicinanza gli dava una sensazione insolita, simile al calore emanato dal legno che si sfalda in cenere in un fuoco. Lo sapeva senza voltarsi: Lei era lì. Appoggiò il ritratto a faccia in giù sui libri che aveva in grembo, ma non poteva sfuggirle.
Lo sguardo gli cadde sul divano color avorio del salotto, dove poche ore prima lei era apparsa inaspettatamente, quando i suoi amici ormai erano già arrivati, in un abito di seta rosa, per applaudire la bella esibizione al clavicembalo della figlia maggiore del padrone di casa. Scoccò un'occhiata alla stanza, e poi alla veranda oltre la finestra, dove il giorno prima lei gli si era avvicinata furtiva, reggendo un mazzolino di peonie selvatiche bianche. Era ancora convinta che l'attrazione per lui fosse innocente, che i loro frequenti incontri nel gazebo fossero solo... liete coincidenze. Quanto era ingenua! Non le avrebbe mai raccontato la verità: quello era il suo segreto.
Si alzò e si voltò, lasciando i disegni sulla sedia. Ed eccola lì, vestita di bianco, appoggiata alla tenda di velluto rossa. Le nere trecce erano sciolte. Aveva lo stesso sguardo che lui aveva disegnato così tante volte. Le sue guance erano accese. Era arrabbiata? Imbarazzata? Desiderava saperlo, ma non poteva permettersi di chiederlo.
«Cosa ci fate qui?» Sentì l'acredine nella propria voce, e si pentì di tanta asprezza, sapendo che lei non avrebbe mai capito.
«Non... non riuscivo a dormire» balbettò lei, avvicinandosi al fuoco e alla sua sedia. «Ho visto la luce accesa nella vostra stanza e poi...» tacque, guardandosi le mani «... il vostro baule fuori dalla porta. Siete in partenza?»
«Ve l'avrei detto...» e s'interruppe. Non doveva mentire: non aveva mai avuto intenzione di metterla a parte dei suoi piani. Avrebbe solo reso le cose più difficili. Si era già spinto troppo oltre, nella speranza che quella volta sarebbe stato diverso.
Lei si avvicinò, e il suo sguardo si posò sull'album. «Mi stavate facendo un ritratto?»
La sorpresa nella sua voce gli ricordò l'abisso di conoscenza che li divideva. Dopo tutto il tempo trascorso insieme nelle ultime settimane, lei non aveva la più vaga idea di che cosa si nascondesse dietro quell'attrazione.
Era un bene, o, quantomeno, era meglio così. Negli ultimi giorni, da quando lui aveva deciso di partire, aveva fatto di tutto per
tenersi lontano da lei. Riuscirci aveva richiesto un tale sforzo che, non appena si era ritrovato da solo, aveva dovuto cedere al desiderio represso di ritrarla. Aveva riempito l'album di bozzetti del suo collo arcuato, della sua clavicola marmorea, del nero abisso dei suoi capelli.
Ora riguardava i disegni. Ciò che provava non era vergogna per essere stato sorpreso a ritrarla, ma qualcosa di molto peggio. Un brivido gelido lo pervase al pensiero che quella scoperta - la manifestazione fisica di ciò che lui provava - l'avrebbe distrutta. Avrebbe dovuto essere più cauto. Cominciava sempre allo stesso modo.
«Latte caldo con un cucchiaio di melassa» mormorò, continuando a darle le spalle. Poi aggiunse, triste: «Vi aiuterà a dormire.»
«Come fate a saperlo? E' proprio quello che mia madre...»
«Lo so» disse lui, voltandosi verso di lei. Non era sorpreso dallo stupore nella voce di lei, eppure non poteva spiegarle perché, o dirle quante volte in passato, al calar delle tenebre, le aveva preparato la medesima bevanda, o l'aveva tenuta fra le braccia finché non si era addormentata.
Sentì il tocco di lei come fuoco attraverso la camicia, sentì la sua mano leggera sulla spalla, e trattenne il respiro. Non si erano ancora toccati in questa vita, e il primo contatto lo lasciava sempre senza fiato.
«Rispondetemi» sussurrò lei. «State partendo?»
«Sì.»
«Allora portatemi con voi» disse, precipitosa. E in quel momento, lui la vide trarre un profondo respiro, come se si fosse pentita del suo appello. Dal corrucciarsi della fronte riusciva a cogliere le emozioni che si susseguivano in lei: prima l'impeto, poi lo sconcerto, infine la vergogna per la propria sfrontatezza. Era sempre così, e troppe volte in passato lui aveva commesso l'errore di consolarla in quel preciso momento.
«No» sussurrò allora, ricordando... ricordando sempre... «Salperò domani. Se tenete a me, non dite un'altra parola.»
«Se tengo a voi» ripetè lei, come parlando a se stessa, «io... io vi amo...»
«No.»
«Devo dirvelo. Io... io vi amo, ne sono certa, e se voi partite...»
«Se parto, vi salverò la vita.» Parlò lentamente, cercando di raggiungere la parte di lei in grado di ricordare. Se anche ci fosse stata, dov'era sepolta? «Certe cose sono più importanti dell'amore. Non capirete, ma dovete fidarvi di me.»
Gli occhi di lei lo trafissero. Fece un passo indietro, incrociò le braccia sul petto. Anche di questo lui era responsabile: quando le elargiva le proprie verità dall'alto riusciva sempre a scatenare il suo lato sprezzante.
«Intendete dire che ci sono cose più importanti di questo?» lo sfidò lei, afferrandogli le mani e portandosele al cuore.
Oh, poter essere lei e non sapere che cosa stava per succedere! O almeno essere più forti di così, e riuscire a fermarla. Se non l'avesse fermata, lei non avrebbe mai capito, e il passato si sarebbe ripetuto ancora, torturandoli senza fine.
A quel tocco, al calore familiare della sua pelle, lui gettò indietro il capo e gemette. Cercava di ignorare quanto fosse vicina, quanto conoscesse bene la sensazione delle sue labbra sulle proprie, quanto fosse amara la consapevolezza che tutto questo dovesse finire. Ma le dita di lei cercavano le sue con tanta leggerezza... Riusciva a sentire il cuore di lei battere tumultuoso sotto l'abito.
Aveva ragione. Non c'era niente di più importante.
Non c'era mai stato. Stava per arrendersi e prenderla tra le braccia, quando colse il lampo nei suoi occhi. Come se avesse visto un fantasma.
Fu lei a ritrarsi, portandosi una mano alla fronte.
«Ho una sensazione stranissima» sussurrò.
No... Era già troppo tardi?
Lei socchiuse gli occhi come nel ritratto; si avvicinò di nuovo, e gli mise le mani sul petto, le labbra in attesa. «Penserete che sono pazza,
ma sarei pronta a giurare che sono già stata qui...»
Allora era davvero troppo tardi. Guardò in alto con un brivido: riusciva quasi a sentire l'oscurità discendere su di loro. Colse l'ultima occasione di afferrarla, di stringerla come aveva desiderato ardentemente per settimane.
Non appena le loro labbra si fusero, entrambi rimasero indifesi. Il sapore di caprifoglio sulla bocca di lei gli diede le vertigini. Più lei gli si stringeva, più lui sentiva contrarsi le viscere per l'emozione e l'angoscia di ciò che stava accadendo. La lingua di lei trovò la sua, e il fuoco tra loro divampò, più luminoso, più ardente, più feroce a ogni nuovo tocco, a ogni nuova esplorazione. Eppure niente di tutto questo era nuovo.
La stanza tremò. Un'aura prese a brillare attorno a loro.
Lei non si accorse di nulla, inconsapevole, ignara di tutto al di fuori di quel bacio.
Lui soltanto sapeva che cosa stava per accadere, quali oscuri guardiani stavano per precipitarsi sulla loro unione. Anche se ancora una volta non poteva modificare il corso degli eventi, lo sapeva.
Le ombre vorticarono sopra di loro, così vicine che lui avrebbe potuto toccarle. Così vicine che si chiese se anche lei riuscisse a sentire ciò che sussurravano.
Osservò la nuvola passare sul volto di lei. Vide, per un istante, una scintilla di comprensione brillare nei suoi occhi.
Poi non ci fu più nulla."

Ecco, ora che vi ho rinfrescato le idee vi dico che ci sarà nuovamente la vita di Helston, in Inghilterra vista dai due punti di vista, anche se la morte verrà vista solo da Daniel. Nel viaggio Luce dovrà stare attenta a quello che fà, o potrebbe modificare pericolosamente il passato e questo porterebbe guai seri... Ma allo stesso tempo pure Daniel e gli altri Angeli e i Nephilim che la stanno seguendo per riportarla al presente! Libro fatto bene, ma un po' lento. Ci saranno molti colpi di scena! Incontrerà pure un membro della Bilancia (scoprirete poi di che si tratta) che apparentemente la aiuterà nel suo intento ma poi... non vi dico nient'altro, solo che non penso che nessuno se lo aspetti! (Tranne me, non mi è mai piaciuto quel gargoille) ;)

- Katniss

giovedì 20 marzo 2014

"Torment" Fallen Saga by Lauren Kate

Salve lettori! Per miracolo riesco a farvi anche la recensione di Torment, il secondo libro della Saga di Fallen, scritta da Lauren Kate. La saga, come ho detto nella prima recensione è formata da quattro libri e uno spin-off: Fallen (vedi recensione), Torment, Passion (qui), Rapture (qua) e come spin-off "Fallen in Love"(qui). Quindi, avendovi già detto che sono Team Cam, mi dispiace dire che in questo libro Cam non compare, dopo vi spiego... per cui, via con la recensione!

Copertina "Torment"
Costo: circa 12€ per la copertina flessibile
Voto: 8-
Trama:
"Quando Daniel apre le ali e si allontana nel cielo, Luce si sente smarrita. Rimarrà in un collegio della California per chissà quanto tempo, a mille miglia da casa, senza di lui. È questo il dolore più grande: perché lui è il suo amore da sempre, l’angelo caduto che dà un senso alla sua vita.
Luce stenta a capire quello che succede. A lei, a loro, al mondo. Infuria una guerra tra potenze celesti e infernali, ombre minacciose la incalzano. E poi ci sono le insidie del cuore: l’incontro con un ragazzo dolce e incredibilmente normale…"

Allora, ora vi spiego tutto! Non vi farò nessuno spoiler, nel caso vi avviserei, ma vi chiarirò qualche dubbietto che vi sarà sorto. Allora, questo capitolo della saga non mi è piaciuto da un lato per il fatto che non c'erano presenti tutti gli angeli. Per via di questa carenza infatti sono stata molto sollevata per il fatto che invece Roland c'è, ma Cam, Gabbe etc non compaiono se non pochissimo :( Avrete quindi capito che ci sarà invece molte volte questo nuovo personaggio, Miles, un ragazzo normale (o quasi) che si innamorerà perdutamente di Luce. Sempre a piacere a tutti 'sta qua... vi ho già detto che lei mi sta leggermente antipatica e tifo Cam per cui... scusate se la pensate diversamente, ma son così! ;) Comunque, per i dubbi che avrete sul collegio: completamente diverso dalla Sword⨯ appare tutto tranquillo, un normale college in stile "californiano" anche se poi si scoprirà (giusto nei primi capitoli, quindi non vi dico nulla) che è un college di Nephilim, ovvero incroci fra angeli e mortali. Non capisco come nella trama non si parli di Shelby, la simpatica ragazza (anche se all'inizio non sembrerà) che è in stanza con Lucinda. La trama non è delle migliori dato che non sembra per nulla avvincente, ma che ci si può fare? In questo libro si scopriranno un sacco di cose (siamo in una scuola di Nephilim!) per cui Luce assistendo alle lezioni ci svelerà tutto attraverso Lauren Kate. Se vi volete togliere tutti i dubbi lasciati dal primo capitolo compratelo subito! O mi sbaglio? Spero di no!

Alla prossima,

-Katniss

"Fallen" Fallen Saga by Lauren Kate

Salve lettori! Mi sono presa una pausa dalla lettura di Allegiant (vedi la mia prima impressione qui) per iniziare a recensire la saga di Fallen. Composta da quattro libri ed uno spin-off, posso definirla una delle mie saghe preferite! Il primo libro è Fallen, l'argomento di questa recensione, il secondo Torment (vedi recensione), poi Passion (qua) ed infine Rapture(qui). Lo spin-off invece si chiama "Fallen in Love"(vedi qui), visto da quattro punti di vista diversi (anche se sempre in terza persona e al passato come tutti gli altri). Penso sia una saga perfetta per gli amanti sia del fantasy che del romantico, io ho iniziato a leggerla per curiosità dato che ne avevo tanto sentito parlare ma mi è subito piaciuta. L'ho consigliata ad una mia amica (lei adora il romantico, mentre io sono più sul fantasy) e l'ha amata (è ferma a "Fallen in Love" per ora, e deve ancora leggere Rapture da quanto so'). Detto questo, vi lascio la mia recensione:

Copertina "Fallen"
Costo: circa 11€ in copertina flessibile
Voto: 8
Trama:
"Basta un istante per sconvolgere un’esistenza. A cambiare quella di Lucinda, diciassette anni, è stato l’incidente in cui è morto un suo caro amico. E lei ha visto addensarsi di nuovo le ombre scure che la perseguitano da quando è bambina. Guardata con sospetto dalla polizia e da chi la ritiene responsabile della morte dell’amico, Luce – così la chiamano tutti – è costretta a entrare in un istituto correzionale. Nessun contatto con il mondo esterno, telecamere di sorveglianza, ragazzi e ragazze dal passato oscuro e disturbato sono tutto ciò che trova alla scuola Sword & Cross. E poi appare Daniel. Il cuore di Luce le dice di averlo già incontrato, ma nella sua mente si accendono solo rari lampi di ricordi troppo brevi per essere veri. Soltanto quando rischia di perderla, Daniel decide di uscire allo scoperto: i loro cuori si conoscono da sempre, da tutte le vite che Luce non ricorda ancora di aver vissuto."

Allora, iniziamo... Prima di tutto vi dico che appena inizierete a leggerlo non vi fermerete più (letto in due giorni lavorativi) , quindi attenzione! A me la protagonista, Lucinda, è subito stata un po' antipatica, forse perchè non avendo mai letto saghe a metà fra il romantico e il fantasy non conoscevo i personaggi, ma bho, non mi ha mai convinto fino in fondo. Certo non è stupida, autolesionista o cose del genere ma forse è un po' troppo, perdonatemi se sbaglio, "chiusa"... mi dispiace. Comunque, andando avanti nella storia non ci ho fatto neanche più caso. Cosa molto importante da dire che non è menzionata nella trama è che lei incontrerà, appena dopo Daniel, un altro ragazzo molto simpatico e carino, dagli occhi seducenti e insomma, inutile dire che io ho sempre tifato per lui. Questo ragazzo si chiama Cam ed è il classico ragazzo da riformatorio, ma molto più dolce e simpatico (non il bullo, assolutamente) che appare subito estasiato dalla bellezza di Lucinda. Per cui, sì, per i fan della saga che conoscono il rapporto Luce e Daniel e fra Luce e Cam: sono team Cam al 101%! Ora lascio a voi decidere se iniziare a leggere la saga o no, ricordate che per chi intendesse fare il furbo e guardarsi prima il film (opinione che io non condivido affatto), vi informo che non esiste e fino ad ora si sa' ben poco!

A presto, -

Katniss

mercoledì 19 marzo 2014

Nuovi arrivi: "Allegiant" di Veronica Roth

Salve ragazzi! Ieri usciva il terzo capitolo della saga di Divergent, "Allegiant". Per chi non avesse visto l'Anteprima clicchi qui, per chi invece volesse la recensione dei due capitoli precendenti: primo e secondo. Io ovviamente da brava Divergente mi ci sono subito fiondata, telefonando per sicurezza 2 volte prima di andare, tanto che la commessa appena ha visto una ragazza con Allegiant (io) mi ha chiesto "Hai telefonato due volte?" e io ho farfugliato un "Si" molto imbarazzato! Comunque, appena arrivata a casa ho iniziato subito a leggerlo, e qui devo dire che ne ono rimasta abbastanza delusa. Ora sono a pag. 114, anche se come vi ho già detto mi sono presa un mega spoiler che NON vi dirò (non son così cativa!); quindi non posso dire nulla, ma non mi piace cambiare punto di vista ogni capitolo o ogni due, proprio no. Poi, mi aspettavo qualcosa di più, come dire... da Veronica! Lei riesce sempre a trasmetterti tutta l'ansia del momento, qua non mi è sembrato. Vi farò sapere appena lo avrò finito! Spero che continui in un modo migliore... io vi lascio la foto della mia copia, a presto!

Mia copia "Allegiant"

-Katniss

"La Diciassettesima luna" di Kami Garcia e Margaret Stohl

Ciao a tutti! Anche se in teoria non potrei perchè è tardi, preparatevi a ricevere la recensione del secondo volume della saga Beautiful Creatures (qui la prima)
Non so quale dei due sia il migliore: da un lato (quello dell'avventura ecc) è molto più bello questo e più pieno di colpi di scena, però mi è dispiaciuto non vedere più Ethan e Lena insieme per la maggior parte del tempo... Ma ecco qua..
Copertina "La diciassettesima luna"
Prezzo: Sempre, a seconda del formato della copertina, tra 10 e 18€
Voto:9
Trama:
"Ethan Wate ha sempre considerato Gatlin, la piccola cittadina in cui vive, un luogo remoto in cui non capita mai nulla e dove niente è destinato a cambiare. Fino all'arrivo di Lena Duchannes, una misteriosa ragazza che gli ha rivelato il lato oscuro di Gatlin e dei suoi abitanti. Ma Gatlin non sta a guardare mentre i suoi segreti vengono alla luce... Ethan e Lena sono minacciati da eventi inspiegabili e forze soprannaturali, e devono fare i conti con l'antica maledizione che da generazioni incombe sulla famiglia Duchannes. Perseguitato da strane apparizioni che solo lui può vedere, Ethan rimane sempre più invischiato nelle intricate vicende della sua città, mentre Lena, sconvolta da una tragica perdita, diventa giorno dopo giorno sempre più cupa e irriconoscibile. L'unione dei due ragazzi sembra sgretolarsi di fronte al drammatico susseguirsi degli eventi ed Ethan, confuso dai cambiamenti di Lena, si scopre irrimediabilmente attratto dalla bella Liv."

Allora, come ho già detto questo può essere considerato il libro più bello tra i primi due della saga (non posso fare confronti con gli ultimi due perchè li sto leggendo adesso) dato che, secondo me, è caratterizzato dalla crescita -mentale- notevole dei personaggi e dai cambiamenti di ciascuno: in primo luogo quello di Lena, con il suo occhio giallo, e quello verde. Quale dei due sceglierà?? Muahahah, come sono cattiva, non ve lo dico. Comunque, a parte i miei scleri momentanei, sempre parlando di Lena, mi ha molto delusa in questo libro dopo la sua fuga con John, per poi tornare ad amarla verso la fine, naturalmente; ho invece trovato molto dolce la coppia Liv-Ethan e provato una gran pena e tenerezza per Ridley, che in questo libro odierete un po' meno. Eccellenti [[cit.mr Burns]] le descrizioni delle visioni ottenute con il medaglione di Genevieve, mi sono piaciute tantissimo. Però, dato che ora ho una visione del mio stato domani mattina se non vado a dormire vi lascio, buonanotte.

-Meryi

martedì 18 marzo 2014

"L'isola delle farfalle" di Corina Bomann

Buon giorno a tutti! Oggi vi parlerò di questo libro, "L'isola delle farfalle", di Corina Bomann. Al momento non ricordo quando l'ho letto ma a giudicare dal suo stato direi al mare. E' un libro è fantastico, veramente affascinante e interessante.  Diciamo che secondo me è un libro perfetto di cui non credo che mi stancherò mai. Leggete e giudicate anche voi! 

Copertina "L'isola delle farfalle"
Prezzo: Sui 10€
Voto:9 e 1/2
Trama: 

"È un triste risveglio per la giovane avvocatessa berlinese Diana Wagenbach. Solo la sera precedente infatti ha scoperto che suo marito l’ha di nuovo tradita e, come se non bastasse, una telefonata dall’Inghilterra la informa che la cara zia Emmely ha le ore contate e che vorrebbe vederla un’ultima volta. Non le resta che fare i bagagli e prendere il primo volo verso l’antica dimora di Tremayne House, dove i suoi avi hanno vissuto per generazioni. Diana non può sapere che cosa l’attende, non sa che in punto di morte zia Emmely le sta per consegnare un terribile segreto di famiglia, custodito gelosamente per anni. Come in un rebus, con pochi, enigmatici indizi a disposizione – una foto ingiallita che ritrae una bellissima donna di fronte a una casa tra le palme, una foglia incisa in caratteri misteriosi, una bustina di tè, una vecchia guida turistica –, a Diana è affidato il difficile compito di portare alla luce che cosa accadde tanti anni prima, nel lontano Oriente, a Ceylon, l’incantevole isola del tè e delle farfalle. Qualcosa che inciderà profondamente anche sul suo destino..."

Che dire... questo libro è veramente fa-vo-lo-so!! Sinceramente quando me l'hanno regalato ero un po' scettica e anche all'inizio non riuscivo ad andare e lo trovavo noioso. Poi però andando avanti l'intreccio tra la storia di Grace e la storia di Diana, le vicende e tutta la storia che prendono forma lentamente mi hanno coinvolta e appassionata. Inoltre mi è piaciuta molto l'idea dell'amore impossibile, ma non irrealizzabile, tra Grace e Mr. Vikrama. Molto bella anche l'ambientazione, esotica e piena di mistero come del resto tutta la dinamica delle vicende che delineano una fiaba da sogno e un'atmosfera magica.
Saluti e.. buonanotte a tutti!

-Meryi

5° Edizione "Conosciamoci" di Spicchi del gusto!

Salve lettori! Oggi stavo girando su internet per cercare delle iniziative carine per far crescere il blog e ho trovato questa, a parer mio molto utile! (prima avevo un altro blog, ora inattivo, dove le creavo pure io)

http://spicchidelgusto.blogspot.com/2014/03/5-edizione-conosciamoci.html

Se volete partecipare cliccate sopra questa parola! Spero così di trovare nuovi followers... a presto! :D

-Katniss


"Il leone, la strega e l'armadio" Le Cronache di Narnia by C.S. Lewis

Buona giornata, cari lettori! Dopo aver fatto la recensione del primo libro delle Cronache di Narnia (se non l'hai ancora letta clicca qui), vi lascio con la seconda, ovvero "Il leone, la strega e l'armadio". Sono ancora indecisa sul quale sia il più carino fra i due, entrambi molto belli e fantasiosi. Detto questo, vi lascio con la recensione:

Copertina "Il leone, la strega e l'armadio"
Costo: circa 8€
Voto: 8,5
Trama:
"Terra 1940 - Narnia 1000 C'è la guerra, e per Peter, Susan, Edmund e Lucy è meglio rifugiarsi in campagna. Nella grande casa che li ospita scoprono un immenso armadio che sembra fatto apposta per nascondercisi: in realtà è una porta per entrare in un altro mondo, dove gli animali parlano e nessun incantesimo è impossibile. Ma una strega malvagia ha cancellato le stagioni, mutando il felice regno di Narnia in una landa desolata. Per fortuna c'è qualcuno che può rimettere le cose a posto..."

Do' a questo libro lo stesso voto del primo per il motivo scritto sopra; Dopo la conclusione del primo libro sarete curiosi di sapere cosa succederà nei prossimi anni a Narnia e ve lo faranno scoprire Susan, Peter, Edmund e Lucy, i nuovi protagonisti della storia. Saranno loro a cercare di sconfiggere la strega lasciata a Narnia nel libro precedente e non sarà facile... sarà una grande guerra e ricomparirà Aslan, il leone presente nella creazione al primo libro. Che dire? Se vi è piaciuto "Il nipote del mago" sarà lo stesso con questo! ;D (Di questo libro esiste anche il film)

A presto,

- Katniss

lunedì 17 marzo 2014

"Il nipote del mago" Le Cronache di Narnia by C. S. Lewis

Salve lettori! Stasera sono qui per parlarvi del primo libro delle Cronache di Narnia, ovvero "Il nipote del mago". Premetto che non ho letto tutte le Cronache di Narnia per il semplice fatto che non sono riuscita a superare il terzo, ovvero "Il cavallo e il ragazzo", più noioso di stare a fissare una lumaca dormire per tutta la giornata (o forse un po' di meno), a parer mio... Comunque, dato che ho letto fino a là posso recensire gli altri. Vi lascio la recensione:

Copertina "Il nipote del mago"
Costo: circa 8€ singolo (esiste anche la versione delle Cronache di Narnia raccolte in unico libro, costa 20€)
Voto: 8,5
Trama:
"Terra 1900 - Narnia Anno 1. Quando Polly e il suo nuovo amico Digory decidono di esplorare la soffitta di zio Andrew, non sospettano certo che lui sia un mago. Soprattutto non sanno che, grazie al potere di un anello, quella stanza scomparirà e si ritroveranno nel silenzio ovattato e nella luce verde che filtra dai rami fitti della Foresta di Mezzo. È il meraviglioso regno di Narnia ai suoi albori, molti anni prima che Lucy tocchi la maniglia dell'armadio magico... "

Personalmente lo trovo un libro molto carino, fra quelli più riusciti delle Cronache di Narnia. ;) Allora, mi piace prima di tutto il fatto che sia un libro carino anche senza dover avere per forza una storia d'amore fra i due. La trama è molto bella, e il libro è scorrevole. Non saprei dire quale ho apprezzato di più fra questo e il secondo, "Il leone, la strega, l'armadio". Lo scrittore ho notato che ogni tanto apre delle parentesi per rivolgersi ai lettori, bella pensata! Penso sia un libro da leggere (insieme a tutte le Cronache) e di cui purtroppo non hanno pensato di fare il film... peccato! Ma ho comunque trovato il Booktrailer, per cui ve lo lascio:


Spero che la recensione vi piaccia e che vogliate leggerlo! :D

Link per la recensione del secondo!

-Katniss

"La Sedicesima luna" di Kami Garcia e Margaret Stohl

Buonasera a tutti! Io sono nuova e per ora sono in prova di una settimana (se vuoi leggere la mia presentazione qui), e inizio col fare la recensione di questo libro che ho letto tempo fa, l'estate scorsa. Mi è subito piaciuto molto e ora sto finendo di leggere il seguito, dato che fa parte di una saga composta da quattro libri, che vanno avanti con la Diciassettesima, la Diciottesima e la Diciannovesima luna. E' scritto a quattro mani da Kami Garcia e Margaret Stohl e riprende, dal punto di vista di Ethan, "un dark fantasy ammaliante", come Cassandra Clare, autrice di Shadowhunters, l'ha definito. 

Copertina "La sedicesima luna"

Costo: dai 10 ai 18€, a seconda del formato e della copertina
Voto:9
Trama:
"Le notti di Ethan sono tormentate da strani sogni che hanno per protagonista una misteriosa e bellissima ragazza. Un giorno, nel cortile della scuola, Ethan se la ritrova davanti. E' Lena Duchannes, "la ragazza nuova" appena arrivata in città, nipote di Macon Ravenwood, il vecchio eremita pazzo che vive ai confini di Gatlin. Lena è diversa da qualsiasi ragazza Ethan abbia mai incontrato, talmente diversa che a scuola viene subito emarginata. Solo lui, assecondando l'inspiegabile connessione che sembra legarli, la avvicina e se ne innamora perdutamente. Ma Lena nasconde un segreto: la terribile maledizione che da generazioni perseguita la sua famiglia e che si compirà il giorno del suo sedicesimo compleanno."

Insomma, secondo me questo libro utilizza un linguaggio capace di catturare l'attenzione del lettore ed è uno di quei libri che finiresti in una notte; è quindi molto coinvolgente e interessante, dato che unisce la complicata storia d'amore tra Ethan Wate e Lena Duchannes, alle complicazioni, alla maledizione della famiglia dei Duchannes, che risale a molto tempo prima, il tutto accompagnato dalla magia, dalla divisione tra buio e luce, male e bene, occhi verdi e occhi gialli, incubus che si nutrono di sangue, o di sogni. Mi è piaciuta molto l'idea del metapensiero, che lega Ethan e Lena sin dall'inizio; infatti sin dall'inizio si nota la loro "predestinazione": ad esempio con la canzone che Ethan sente dappertutto e che Lena suona con il suo violino, che da fra l'altro nome al libro, o con i sogni che lo accompagnano già da tempo. Secondo me è consigliato per ogni persona che ama leggere o che, come Ethan, vuole scappare, non come nel suo caso dal suo paesino, Gatlin, ma dalla realtà.
Spero che come prima recensione possa andare, a presto!


-Meryi

domenica 16 marzo 2014

Mi presento!

Ciao! io sono qui per dare una mano, e per ora sono in prova per una settimana, vedremo se riuscirò a resistere, nel frattempo mi firmerò con -Meryi.
Niente, la mia vita è noiosa e piatta, quindi non so cosa raccontarvi. Leggo tantissimo da quando ero piccola anche se adesso il mio momento si è riassunto nell'ODL (Ora Di Lettura) che va più o meno dalle 23 a mezzanotte .-. (Infatti alla mattina arrivo a scuola con la faccia sconvolta) - questa idea l'ho presa da un libro che ho letto anni fa e che mi è piaciuto molto, titolo:la scatola dei desideri pubblicato nella serie del battello a vapore arancione.
Poi mi piace ascoltare la musica, (Green Day!!) e guardare i film (Sweeney Todd *.*)
Ultimamente corro disperatamente dietro a uno che però mi tratta piuttosto male ma è solo un dettaglio, ve lo volevo far sapere giusto per giustificare i miei giorni no. Mi piace uscire con gli amici e per fortuna non mi assocializzo così tanto da non riuscirci. Odio i compiti e mi riduco Sempre all'ultimo minuto (mi manca ancora francese e geografia per domani!!!).
Ho anche una pagina fb, che non guarda nessuno. Baci, a presto!
-Meryi

Ultimo Ordine da amazon - Kindle

Salve lettori! Volevo scrivervi del mio ultimo ordine su www.amazon.it, ovvero il "Kindle" in super offerta in questi giorni! C'è stato un boom di vendite e il prezzo si è subito abbassato. L'ho ordinato ieri sera, ma dato che nel weekend non si lavora mi hanno detto che arriverà fra il 19 e il 23 Marzo. Io adoro Amazon! Non sono stata pagata da nessuno per dirlo, ma è un sistema molto patico e veloce. Comunque, tornando all'ordine, l'ho preso sopratutto per un problema di spazio, e anche per comodità: è leggero e me lo posso portare in borsa senza che si stropicci, posso leggere pure al buio e non stanca la vista come i tablet o i pc. Si possono leggere pure i pdf e io ne ho tanti, per cui... ben venga! Non vedo l'ora che mi arrivi. :) Vi lascio con il link e appena mi arriva vi farò la recensione.

Link!


"L'Isola del Tempo Perso" di Silvana Gandolfi

Salve lettori! Ed eccomi con la prima recensione di un libro scritto da un'autore/autrice italiana. Si tratta di Silvana Gandolfi, l'autrice de "L'isola del Tempo Perso". Personalemnte è stato uno dei primi libri (o forse il primo) libro "serio" (non di Geronimo Stilton per esempio) che ho letto, verso i 9-10 anni. Io l'avevo veramente adorato. Una storia fantasiosa, ambientazioni facili da immaginare, storia adatta a tutti i tipi di lettori e sopratutto a tutte le persone che sela sentono ancora di leggere libri di fantasia, adatti anche e sopratutto ai bambini. Vi lascio con la recensione:

Copertina "L'Isola del Tempo Perso"
Costo: sui 10€ (da quello che mi ricordo)
Voto: 8
Trama:
"Silvia e la sua amica Arianna si perdono in una vecchia miniera e vengono catapultate nella discarica dell'isola del tempo perso, il luogo in cui finisce tutto quello che viene smarrito sulla terra. L'isola è selvaggia, bella e in mano ai bambini, ma su di essa incombe un pericolo. Riusciranno Giulia e i suoi amici a salvarla?"

La trama risulta molto carina e simpatica. Un libro da leggere nel tempo libero ( o "perso") tranquillamente, scorrevole e scritto bene. Ripeto, le ambientazioni fantastiche sono descritte molto bene e mi piacerebbe rileggerlo (lo farò) perchè non penso sia un libro esclusivamente per bambini, assolutamente. Il finale è molto bello secondo me e contiene una morale nascosta fra le righe molto educativa. Ai lettori di fantasia piacerà molto.

A presto!

-Katniss